I migliori bastoncini da trekking

I migliori bastoncini da trekking: alcuni li amano, altri li detestano. Quale che sia l’atteggiamento nei confronti di questo articolo, non  c’è dubbio che rappresenti una parte dell’equipaggiamento molto utile da portare con noi durante le nostre escursioni.

Non sono affatto dei bastoni che vengono in nostro aiuto nei momenti di maggiore affaticamento, ma sono invece uno strumento che ci offre sicurezza,  protegge eventuali punti deboli del nostro fisico, come le articolazioni,  e il loro uso, che richiede anche il  movimento delle braccia, ci permette di muoverci con un migliore equilibrio e maggiore stabilità.

In commercio puoi trovare bastoncini nordic walking telescopici o fissi, con diverse caratteristiche che prenderemo in considerazione in base alle nostre esigenze, riuscendo sicuramente a trovare il modello adatto a noi.

Ciò che conta è che supportino la tecnica nella camminata, che limitino l’esecuzione da parte nostra di movimenti sbagliati, che ci aiutino a riprendere il controllo del nostro corpo dopo uno sbilanciamento e che riescano a trasferire peso e forza in modo ottimale, sollevandoci da parte della fatica e preservando le nostre articolazioni.

Classifica bastoncini da trekking

migliori bastoncini da trekking

Nella scelta dei bastoncini da trekking, dobbiamo valutare le caratteristiche in base all’attività sportiva che andremo a praticare.

Prima di tutto, possono essere fissi o telescopici. Quelli fissi sono decisamente più stabili e più resistenti mentre quelli telescopici hanno il vantaggio di poter essere regolati in altezza a seconda della nostra statura e del tipo di terreno sul quale andremo ad allenarci.

Generalmente i modelli telescopici possono anche essere ripiegati, in modo da poter essere riposti nello zaino permettendoci di avere le mani libere.

Per quanto riguarda l’impugnatura, vengono usati diversi materiali che si possono preferire in base alle stagioni. Il sughero, ad esempio, è pensato soprattutto per gli sport estivi in quanto assorbe più facilmente il sudore, mentre la gomma è un buon isolante dal freddo in inverno.

Bastoncini da trekking nero

Molto importante è anche il sistema antishock in dotazione su alcuni tipi che ha la funzione di attutire i contraccolpi e le vibrazioni durante le camminate.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori bastoncini da trekking:

1. Bastoncini da trekking telescopici in carbonio Foxelli

Foxelli Bastoncini da trekking in fibra di carbonio

Questi bastoncini da trekking mi hanno davvero conquistata. Hanno tutte le caratteristiche che ricerco in un paio di bastoncini da escursionismo. Per dirla tutta, hanno davvero una buona estetica: anche l’occhio vuole la sua parte! Ma sono altre le caratteristiche che mi hanno fatto davvero innamorare!

Bastoncini da Trekking telescopici Foxelli in carbonio

Prima di tutto mi ha sorpreso la loro leggerezza. Il peso non è affatto un fattore da trascurare quando si parla di escursioni. Qualche grammo nello zaino può fare differenza su percorsi lunghi! Questo è il primo punto a favore dei bastoncini da Trekking Foxelli, con le bacchette realizzate al 100 % in fibra di carbonio.

Bastoncini da trekking

Un altro vantaggio è l’impugnatura, ergonomica e davvero comoda. A differenza di altri bastoncini con le manopole in plastica, o spugna, i Foxelli hanno scelto il sughero come materiale. È davvero assorbente e ti permette di mantenere la mano asciutta per tutta la durata del trekking. Non è solo una questione di sudore! Ma è molto più sicuro, perchè potrai avere una presa più salda e stabile sul tuo bastoncino!

I Foxelli hanno davvero  tutti gli attacchi e le regolazioni di cui ho bisogno per adattarli ai vari tipi di terreno. Per non parlare poi della regolazione. Davvero facile e pratica, grazie al sistema “quick lock”, che consente di modificare la lunghezza anche con una sola mano.

E cosa non meno importante, hanno superato il test sul campo! Tornata a casa dopo un’escursione ho avuto le ginocchia molto più riposate che con i miei vecchi bastoni.

Bastoncini da trekking leggeri e pieghevoli

Se proprio vogliamo andare a trovare un lato negativo, si tratta di bastoncini telescopici. Questo di per sé non è un vero difetto in realtà. Personalmente mi danno molta più sicurezza dei bastoncini pieghevoli e li trovo più facili da regolare. L’unica pecca è che, una volta chiusi, occupano più spazio rispetto ai bastoncini pieghevoli (circa 60 cm, rispetto ai 40 cm di un bastoncino pieghevole).

Questo può essere uno svantaggio solo se hai uno zaino di piccole dimensioni. Dovrai fare attenzione quando passi nel sottobosco, perché i bastoncini telescopici potrebbero impigliarsi nei rami. Ma per quanto mi riguarda, questo svantaggio è trascurabile: non esco mai in escursione con uno zaino più piccolo di 15 litri.

E questi bastoncini si adattano alla perfezione alle cinghie del mio zaino!

bastoncini si adattano alle cinghie del mio zaino
Foxelli Bastoni da trekking in fibra di carbonio...
  • 100% fibra di carbonio: i bastoncini da trekking...
  • Facilmente regolabile: grazie alla tecnologia...

Pro:

  • Davvero leggeri (100 % in fibra di carbonio)
  • Impugnatura ergonomica in sughero, che trattiene il sudore
  • Facili e veloci da regolare grazie al pratico sistema “quick lock”

Contro:

  • Una volta chiusi rimangono comunque abbastanza lunghi, circa 60 cm, e possono quindi sporgere da zaini di piccole dimensioni

2. Bastoncini da trekking Anykuu

Anykuu Bastoni Trekking Bastoncini da Trekking 2...

Ciò che ci ha maggiormente colpito di questi bastoncini è la loro assoluta stabilità, indipendentemente dal tipo di terreno e dalle condizioni meteo.

Resistenti ma anche molto leggeri, hanno una struttura in alluminio 7075. La punta assicura una notevole robustezza anche sulle superfici accidentate.

L’impugnatura ergonomica è prodotta in eva ad alta densità: non affatica la mano e non la fa sudare.

È possibile impostare la lunghezza in un range di 110 – 130 centimetri

Si ripiegano in cinque sezioni e si ripongono nella loro custodia, per agevolare il trasporto nello zaino.

Anykuu Bastoni Trekking Bastoncini da Trekking 2...
  • Design pieghevole: Premere leggermente la colonna...
  • Tocco confortevole: Bastoni trekking Il manico è...

Pro:

  • Ripiegabili. Si ripiegano in cinque sezioni e si ripongono nella custodia in dotazione, per agevolare il trasporto nello zaino
  • Ampia regolazione. È possibile impostare la lunghezza in un ampio range che va da65 a 135 centimetri
  • Super accessoriati. Sono forniti completi di otto punte per affrontare in sicurezza ogni tipologia di terreno

Contro:

  • L’impugnatura è particolarmente ampia e non adatta a tutti i tipi di mani
  • Alcuni utenti segnalano che, una volta assemblati, i tubi non sono perfettamente stabili
  • Le istruzioni non sono molto dettagliate

3. Bastoncini per escursionismo invernale Ferrino Mustang

Ferrino Unisex Adulto Bastoncini da Trekking...

Eravamo alla ricerca di un paio di bastoncini telescopici da testare nelle escursioni invernali e ci siamo imbattuti nel modello in alluminio della Ferrino.

Sono adatti per la pratica di ogni tipo di attività, incluso ciaspolate, trekking e Ski Alp.

L’impugnatura si presenta allungata, un soluzione pensata per permettere di affrontare le variazioni di pendenza senza dover intervenire sulla regolazione del bastoncino.

Il puntale è in tungsteno ed è completo di gommino antiscivolo silenziatore

La dotazione include le rotelle per effettuare il trekking sia invernale che estivo.

Ferrino Unisex Adulto Bastoncini da Trekking...
  • Prodotto realizzato in materiale di ottima...
  • Doppia dotazione di rotelle per trekking estivo o...

Pro:

  • Ideali per l’inverno. Sono particolarmente adatti per ciaspolate, trekking invernale e Ski Alp
  • Robusti. La struttura in alluminio garantisce un’elevata resistenza anche nelle situazioni più impegnative
  • Chiusure efficaci. Il sistema di chiusura in alluminio si rivela affidabile nel corso del tempo

Contro:

  • Ci sono alcune recensioni di utenti che si lamentano della scarsa stabilità dei bastoncini
  • In appoggio tenono a vibrare un po’ e diversi utenti lo trovano fastidioso
  • Dopo qualche utilizzo sono sparite le tacche che vengono utilizzate per impostare la lunghezza

4. Bastoncini trekking da donna Black Diamond Alpine Carbon

Black Diamond W's Alp Carbon Cork Trek Poles,...

Dedicato alle appassionate di escursioni alpine con lo zaino in spalla, questo modello si è rivelato nei nostri test quanto di più versatile si possa immaginare.

La struttura è in fibra di carbonio e si compone di tre sezioni che consentono di modificare la lunghezza in modo pratico, veloce e affidabile. La regolazione ha un design in alluminio agile e di immediato utilizzo.

L’impugnatura è in sughero e ha un’estensione morbida in schiuma, per offrire il massimo comfort. La cinghia si rivela sicura anche quando si devono affrontare delle pendenze accentuate.

Black Diamond W's Alp Carbon Cork Trek Poles,...
  • Impugnatura in sughero premium con impugnatura...
  • Nuova orientabilità di flicklock pro, ora con...

Pro:

  • Presa salda e sicura. L’impugnatura è prodotta in sughero e ha un’estensione in schiuma, per garantire maneggevolezza, comfort e sicurezza su ogni percorso
  • Dotazione tecnica.L’equipaggiamento di serie include un cestino da 38 millimetri e punte intercambiabili
  • Materiali selezionati. Il bastoncino è composto da tre sezioni realizzate interamente in fibra di carbonio

Contro:

  • L’impugnatura non ha alcuna rientranza per le dita. Nel momento in cui si devono affrontare dei tratti impegnativi le mani tendono a scivolare verso il basso
  • Le clip sono un po’ rigide e non tendono ad ammorbidirsi con l’uso
  • Nonostante il prezzo elevato, non c’è alcun accessorio in dotazione

5. Bastoncini da trekking con sistema telescopico Nadang

ATTRAC Bastoncini trekking »Hiker« con sistema...

Che tu sia un principiante o un amante ormai professato del trekking, questo bastoncino ti accompagnerà nel tuo allenamento contribuendo a portarlo ai massimi livelli.

Innanzitutto puoi regolarlo in base alla tua altezza e al tipo di esigenza derivante dal terreno che stai percorrendo: è un bastoncino telescopico in alluminio che si estende da 67 a 136 centimetri, con impugnatura in sughero naturale, ottimo materiale poiché assorbe l’eventuale sudore delle mani.

Se il percorso scelto per il tuo allenamento prevede tratti in discesa, potrai sperimentare il sistema ammortizzante Anti Shock: di facile attivazione e disattivazione, risulterà particolarmente utile in caso di problemi alle articolazioni, che non saranno ulteriormente sollecitate dalle vibrazioni prodotte dalla camminata.

ATTRAC Bastoncini trekking »Hiker« con sistema...
  • PRODOTTO: Bacchette Telescopiche Hiker (Senza...
  • IMPUGNATURA ERGONOMICA: È stata realizzata in...

Pro:

  • Facili da regolare. Il sistema di regolazione della lunghezza è molto pratico e non richiede alcuno sforzo
  • Resistenza. La struttura è in alluminio anodizzato, un materiale robusto che assicura una lunga durata
  • Rapporto qualità prezzo. Il prezzo a cui vengono proposti è molto vantaggioso, anche perché è prevista una dotazione completa di accessori

Contro:

  • Il sistema di ammortizzazione non è giudicato soddisfacente da tutti gli utenti
  • Alcuni acquirenti hanno rilevato che i bastoncini emettono un fastidioso tintinnio durante la camminata
  • Le istruzioni fornite sono unicamente in tedesco

6. Bastoncini da trekking pieghevoli antiurto Glymnis

Glymnis Bastoni Trekking Bastoncini da Trekking...

La versatilità è la caratteristica che più colpisce di questo modello realizzato da Glymnis, che lo rende una scelta perfetta per ogni tipo di escursione. Tra i vari accessori, difatti, puoi trovare ben quattro tipi di punte diverse, che li rendono adatti a tipologie di suolo che vanno dal terreno normale alla neve.

Resistenti e leggeri, poiché realizzati in alluminio, hanno un’impugnatura ergonomica in EVA, materiale che assicura massimo comfort per la caratteristica di mantenere le mani sempre asciutte e riposate, assicurata al polso da un pratico laccio.

Sono dei bastoncini di tipo pieghevole che si possono scomporre in ben cinque parti, il che li rende facilmente trasportabili nello zaino.

Offerta
Glymnis Bastoni Trekking Bastoncini da Trekking...
  • 【Ottimi materiali】I bastoni da trekking...
  • 【Impugnatura ergonomica】La maniglia in EVA ad...

Pro:

  • Semplice assemblaggio. I bastoncini si montano in un attimo e sono subito pronti all’uso
  • Ergonomia. L’impugnatura ha un design ergonomico, che mantiene la mano a riposo anche nei percorsi più impegnativi
  • Dotazione di accessori. Nella confezione è incluso un set completo di punte per affrontare ogni tipo di terreno

Contro:

  • Non tutti gli acquirenti sono soddisfatti del sostegno offerto da questi bastoncini
  • Alcuni utenti segnalano una scarsa tenuta del sistema di blocco
  • Le punte non sono sufficientemente robuste e tendono a flettersi nei percorsi impegnativi

7. Bastoncini da trekking Leki Khumbu Lite

LEKI Khumbu Lite - Bastoncini da trekking,...

Da un attento esame di questi bastoncini da trekking abbiamo potuto rilevare che ogni dettaglio è studiato per agevolare al massimo la camminata su terreni pianeggianti o montani.

L’impugnatura in sughero ad esempio non fa sudare la mano e assicura una presa salda anche nelle giornate più calde.

I tubi sono prodotti in leggero e robusto alluminio. La coppia di bastoni pesa meno di 500 grammi.

La lunghezza si regola velocemente e con facilità, grazie al particolare sistema Speed Lock+. La chiusura è di tipo a morsetto.

LEKI Khumbu Lite - Bastoncini da trekking,...
  • Materiale del bastone: alluminio
  • Struttura del bastone: 3 pezzi, regolabile,...

Pro:

  • Regolazione rapida. Il sistema regolazione consente di impostare la lunghezza desiderata in modo semplice e veloce
  • Impugnatura confortevole. È realizzata in sughero e favorisce una presa comoda e sicura
  • Leggerezza. Nonostante siano in alluminio, si rivelano abbastanza leggeri

Contro:

  • Ci sono degli acquirenti che hanno trovato una certa difficoltà a impostare la lunghezza dei bastoncini indossando i guanti
  • Il cinturino è piuttosto ampio e potrebbe dare un po’ di fastidio
  • Non è prevista la dotazione di alcun accessorio

8. Bastoncini Trekking Alpin Loacker Pro Series

Alpin Loacker Bastoncini Trekking Carbonio|...

La leggerezza è uno degli aspetti più ricercati nei bastoncino da trekking. E questi, che pesano solo 230 grammi ciascuno, ci hanno veramente stupito.

Molto stabili, sono realizzati in robusto carbonio 3k che non teme le rotture.

Hanno un’impugnatura confortevole in sughero. La lunghezza si può regolare da 100 fino a 120 centimetri e una volta piegati misurano appena 35 centimetri.

In dotazione viene fornita una gamma completa di accessori: attacchi per praticare il nordic walking, piastre da neve e da fango, tamponi in gomma, borsa per il trasporto.

Alpin Loacker Bastoncini Trekking Carbonio|...
  • Bastoncini da trekking infrangibili e...
  • Piccoli – I bastoncini da trekking telescopici...

Pro:

  • Super leggeri. Sono prodotti in carbonio 3k, un materiale leggero e robusto al tempo stesso
  • Impugnatura ergonomica. È realizzata in sughero, che la rende confortevole, antiscivolo e anti-sudore
  • Accessoriati. Insieme alla borsa per il trasporto viene fornita una dotazione completa di accessori che ne consentono l’utilizzo su ogni tipo di terreno e in tutte le stagioni

Contro:

  • Alcuni utenti segnalano che la parte terminale del bastoncino corre il rischio di staccarsi, anche durante le escursioni
  • Non sono particolarmente adatti a persone di corporatura robusta
  • La cinghia dell’impugnatura non si presta alla pratica del nordic walking

9. Bastoncini trekking Autopkio

AUTOPkio Bastoni Trekking Bastoncini Trekking,...

L’alluminio aeronautico utilizzato per la costruzione di questi bastoncini li rende super leggeri (ciascuno pesa 280 grammi) e fatti per durare.

L’asta non teme la corrosione e si rivela resistente agli urti e alla pressione.

È sviluppata con sistema flip-lock rapido: è sufficiente stringere il dado zigrinato posto sul dispositivo di bloccaggio e impostare la lunghezza desiderata tra 65 e 135 centimetri.

L’impugnatura è prodotta in sughero e si rivela molto confortevole e antiscivolo. L’estensione è in schiuma eva. Il cinturino è regolabile e facilitano la presa.

Insieme alla custodia viene fornito un set completo di accessori per affrontare in sicurezza ogni tipo di terreno.

Offerta
AUTOPkio Bastoni Trekking Bastoncini Trekking,...
  • ✔【Materiali Eccellenti】 Bastoncini da...
  • ✔【Impugnatura ergonomica】La maniglia in EVA...

Pro:

  • Anti ruggine. Sono realizzati in alluminio aeronautico, un materiale robusto e che non teme gli attacchi della ruggine
  • Impostazione rapida. Il sistema flip-lock consente di impostare in modo semplice e veloce la lunghezza desiderata
  • Leggerezza. Ciascun bastoncino pesa solo 280 grammi, rivelandosi comodo e pratico da utilizzare anche nelle escursioni impegnative

Contro:

  • Ci sono alcuni utenti che lamentano una scarsa tenuta del sistema di bloccaggio: i bastoncini anche se serrati a fondo tendono a scivolare in basso
  • Diverse segnalazioni ne evidenziano la struttura un po’ fragile e non perfettamente stabile
  • I marcatori che indicano l’impostazione della lunghezza si sbiadiscono fino a scomparire con il trascorrere del tempo

Cosa sono i bastoncini da trekking?

i bastoncini da trekking

I bastoncini da trekking sono sostanzialmente dei bastoni da sci riadattati in modo tale da poter essere usati per attività come l’escursionismo. Sono ben più di semplici bastoni da camminata: racchiudono tanta tecnologia che facilita la pratica sportiva e, soprattutto, la rende confortevole e sicura.

Ci sono trekker che ne usano uno soltanto, ma è assolutamente consigliabile usarne sempre entrambi: l’uso di un singolo bastoncino può rendere meno stabile la camminata, con il rischio di sbilanciamenti e cadute.

Quasi tutti i modelli sono regolabili in lunghezza, a seconda dell’altezza della persona ma, soprattutto, in base alla pendenza del terreno. Un sentiero in ripida salita dovrà essere affrontato con i bastoncini tenuti piuttosto corti; diversamente, in discesa, devono essere tenuti più lunghi.

Quando se ne deve regolare la lunghezza, è importante che il sistema di bloccaggio sia efficiente e resistente, altrimenti il bastoncino potrebbe cedere. Esistono diversi sistemi di bloccaggio che si differenziano per la comodità d’uso, tra cui:

  • Bloccaggio esterno a leva, azionabile da una leva esterna, comodo perché può essere attivato anche se si indossano i guanti;
  • Girevole o twist, molto pratico perché è sufficiente ruotare uno dei due tubi dentro l’altro per bloccarli.

Un elemento che li differenzia dai semplici bastoni in legno è la presenza di un cinturino all’estremità dell’impugnatura, utile perché serve a fissare ulteriormente la mano sull’impugnatura stessa.

All’estremità opposta, troviamo delle rondelle posizionate prima dei puntali bastoncini trekking. La loro funzione è quella di non far affondare il bastoncino nel terreno in caso di fango o neve.

Perché usare i bastoncini da trekking?

usare i bastoncini da trekking

I benefici derivanti dall’uso dei bastoncini da trekking sono molteplici. Andiamo a esaminarne alcuni:

  • La stabilità: quattro punti d’appoggio sono sicuramente più efficienti di due soprattutto quando si cammina su terreni impervi o sconnessi e mantenere l’equilibrio risulta difficoltoso.
  • La possibilità di scaricare parzialmente il peso del corpo sulle braccia, andando a diminuire il carico su schiena, gambe e, soprattutto, sulle articolazioni, che saranno meno sollecitate.
  • La capacità di attutire le vibrazioni e i contraccolpi durante la camminata.

Come scegliere i bastoncini da trekking

I bastoncini da trekking sono una componente essenziale dell’equipaggiamento da escursionismo.

Non solo aiutano a incrementare la resistenza, ma migliorano anche la postura.

Ci sono diversi fattori da considerare quando valuti l’acquisto di un paio di bastoni da trekking.

L’aspetto che balza subito all’occhio è la lunghezza. Tuttavia ce ne sono altri come il tipo di materiale e il design della punta che meritano la dovuta attenzione.

Vediamoli brevemente insieme.

Lunghezza

Lunghezza bastoncino da trekking

È importante che i bastoni che scegli abbiano la lunghezza corretta, perché se sono troppo corti avrai la tendenza a incurvarti in avanti.

Per determinare l’altezza bastoncini trekking giusta, procedi così:

  • stai dritto in piedi e assicurati che l’avambraccio sia a un angolo di 90 gradi rispetto alla parte superiore del braccio
  • tieni la parte superiore del braccio vicino al corpo e misura la distanza dall’avambraccio al pavimento. Questa distanza determina la lunghezza che dovranno avere i tuoi bastoncini da trekking.

Tieni presente che in caso di bastoncini telescopici o pieghevoli hai la possibilità di regolare la lunghezza. Questo può essere utile se sei solito camminare su terreni irregolari.

Materiale

asta in alluminio

Il materiale utilizzato in genere nella produzione dei bastoncini da trekking è l’alluminio o il carbonio.

L’alluminio è leggero, resistente e ha un prezzo interessante. Il carbonio è ancora più resistente dell’alluminio, ma è anche più costoso.

Hai intenzione di utilizzare i bastoncini da trekking in modo molto intenso? Allora è una buona scelta investire in un paio di bastoncini al carbonio.

Ti stai avvicinando ora alla pratica dell’escursionismo e hai intenzione di fare solo una camminata ogni tanto? In questo caso un paio di bastoncini in alluminio è la scelta giusta per te.

Impugnatura

Impugnatura bastoncino da trekking

È importante che l’impugnatura si adatti comodamente alla mano, in modo che il polso si mantenga in una posizione naturale.

Molti bastoncini da trekking sono dotati di impugnatura in sughero, un materiale confortevole e che non fa sudare anche nelle giornate afose.

Ci sono anche le impugnatura in eva, morbide e più economiche.

La presenza di un cinturino da polso ti consente essere legato in modo sicuro all’asta e hai la certezza di non perdere i bastoncini durante una scalata impegnativa.

Per posizionare correttamente il cinturino, infila la mano al suo interno e quindi afferra l’impugnatura.

Se il cinturino è regolabile, fai attenzione che non sia troppo largo.

Punte e rondelle

Rondelle bastoncino da trekking

Nella parte inferiore di un bastone da trekking ci sono la punta e la rondella. La punta è la parte più estrema della struttura.

Poiché un bastoncino da trekking deve affrontare regolarmente diversi tipi di superficie, la punta è realizzata in materiale molto duro in modo che non si consumi rapidamente.

Nei modelli più evoluti la punta è fissata a una parte flessibile del bastoncino, che consente di piegarla fino a 30 gradi. In questo la punta non ha la possibilità di staccarsi velocemente.

Una rondella è un disco rotondo posto sopra la punta che le impedisce di affondare troppo nel terreno. Ciò è particolarmente utile se si cammina sulla neve o nel fango.

Bastoncini trekking pieghevoli o telescopici

Se è la prima volta che acquisti dei bastoncini da trekking, ti troverai di fronte al classico dilemma: meglio un tipo pieghevole o telescopico?

Bastoncini da trekking pieghevoli

È il tipo di bastoncino più leggero e più facili da trasportare nello zaino. Si rivela anche la soluzione ideale se non hai molto spazio a casa e non sai mai come riporre i bastoncini da trekkingin modo da non trovarteli sempre tra i piedi.

La maggior parte dei bastoncini da trekking pieghevoli è composta da tre parti tenute insieme da un cavo che le attraversa.

Nel momento in cui le metti insieme e fai scorrere l’ultima parte al suo posto, viene tenuta in posizione da un meccanismo di bloccaggio con un pulsante.

La parte superiore è spesso regolabile in lunghezza in modo da poter impostare i bastoncini da trekking tra 105-130 cm o 115-140 cm a seconda del modello.

È possibile regolare questa parte superiore utilizzando un meccanismo di blocco esterno.

Bastoncini da trekking telescopici

I bastoncini da trekking telescopici sono costituiti da due o tre parti che scorrono l’una nell’altra e possono essere fissate tramite un meccanismo di bloccaggio, esterno o interno.

Il grande vantaggio dei bastoncini da trekking telescopici è che hanno più opzioni di regolazione della lunghezza. Sono anche spesso più resistenti dei bastoncini da trekking pieghevoli.

Lo svantaggio è che sono almeno venti centimetri più lunghi quando sono retratti rispetto a un bastoncino da trekking piegato. Questo può essere un limite se vuoi metterli nello zaino durante la tua escursione.

Differenza bastoncini trekking e nordic walking

Non bisogna confondere i bastoncini da trekking con i bastoncini da nordic walking.

I bastoncini da trekking sono progettati per offrire sostegno e stabilità durante le escursioni su terreni irregolari e scoscesi. Sono generalmente più lunghi, più pesanti e più robusti dei bastoncini da nordic walking ed offrono un maggiore controllo e supporto quando si cammina su terreni accidentati.

I bastoncini da nordic walking sono uno strumento di allenamento progettato per aiutare le persone a camminare con una tecnica che aumenta la resistenza e la forza dei muscoli. Si tratta di bastoncini più leggeri e più corti rispetto a quelli da trekking e offrono una presa più salda per aiutare a spingere e tirare le gambe durante la camminata.

Inoltre, presentano un’impugnatura ergonomica che aiuta a ridurre la tensione sulle articolazioni durante la camminata.

In generale, per le distanze più lunghe si consiglia di acquistare dei normali bastoncini da trekking. I bastoncini da nordic walking sono adatti per brevi distanze, dove si cammina a un ritmo più sostenuto: non sono adatti per lunghe e rilassanti escursioni.

Prezzo

  • Fascia prezzo bassa da 20 € a 40 €
  • Fascia prezzo media da 40 € a 80 €
  • Fascia prezzo alta oltre 80 €

Come usare in modo corretto i bastoncini da trekking?

usar i bastoncini da trekking

Molti escursionisti si chiedono come usare i bastoncini da trekking.

Per ottenere il massimo dall’uso dei bastoncini da trekking è necessario usarli nel modo giusto, osservando alcuni accorgimenti.  Innanzitutto è necessario impugnarli nel modo giusto, inserendo la mano nel cinturino da polso da sotto in su e poi impugnare manopola e bastoncino con tutta la mano.

Come usare i bastoncini da trekking

Un altro punto fondamentale è la regolazione della loro lunghezza in base al tipo di terreno e alla nostra statura.

In generale, su un terreno pianeggiante, l’altezza va regolata in modo tale che, impugnando il bastoncino in posizione completamente eretta, l’angolo tra braccio e avambraccio sia di 90°.  Questa è la posizione di partenza; ovviamente, in caso di dislivelli del terreno, l’altezza del bastoncino va modificata a seconda dell’inclinazione del pendio.

Infine il movimento: si deve camminare muovendo alternativamente gambe e braccia, ossia gamba destra e braccio sinistro, gamba sinistra e braccio destro. Muovendo braccia e gambe dello stesso lato del corpo, si otterrà un movimento goffo e sbilanciato.

Come montare i bastoncini da trekking pieghevoli

Quando è opportuno usare i bastoncini da trekking?

Iniziamo dicendo quando è meglio non usarli, ad esempio quando i sentieri sono così impegnativi da rendere necessario l’uso delle mani per andare avanti, e in questo caso i bastoncini sarebbero un intralcio.

Inoltre, in caso di itinerari su terreni pianeggianti e senza il carico di pesi sulle spalle, come lo zaino, molti trekker preferiscono muoversi in libertà, assecondando la naturale oscillazione delle braccia.

Quindi, quando usarli? In caso di attraversamento di torrenti, per mantenere l’equilibrio ed evitare di finire con i piedi in acqua, oppure per darsi una spinta in casi di percorsi impervi, alleggerendo il lavoro della schiena e degli arti inferiori.

Sostanzialmente, però, la ragione principale per cui andrebbero usati è la distribuzione omogenea del peso del corpo che viene scaricato in parte sulle braccia. E qui possono essere veramente utili a chi soffre di patologie a carico dell’apparato osteoarticolare, rafforzando al contempo anche le braccia.

Anatomia di un bastoncino da trekking

Anatomia di un bastoncino da trekking

In sintesi, le parti che compongono un bastoncino da pole walking sono le seguenti:

  • Cinturino: utile affinché i bastoncini non sfuggano di mano durante l’oscillazione delle braccia avanti e indietro, e per aiutare ulteriormente la fase della spinta.
cinturino bastoncino da trekking
  • Impugnatura: può essere in diversi materiali come il sughero, che assorbe il sudore; la gomma, che isola dal freddo la mano alle basse temperature e infine in schiuma espansa, che assorbe sudore e shock, è un’alternativa più economica del sughero.
  • Asta: i bastoncini trekking ultraleggeri possono avere un’asta in alluminio, che è anche resistente e ha una grande capacità di assorbire le vibrazioni. L’asta può anche essere in fibra di carbonio, più leggera della precedente, ma più delicata e con minore capacità ammortizzante.
  • Sistema di bloccaggio: può essere con una leva esterna, comodo perché si può attivare o disattivare anche se si indossano i guanti, oppure girevole, facendo ruotare un tubo dentro l’altro per attivare il blocco.
Sistema di bloccaggio bastoncino da trekking
  • Rondelle: sono dei dischi di plastica che servono per impedire che il bastoncino affondi in superfici morbide come quelle fangose o in presenza di neve.
  • Punta: quando è in metallo duro o acciaio inserita nella parte inferiore dell’asta. È comunemente usata per ottenere maggiore trazione e quindi adatta a superfici come roccia e ghiaccio. La punta in gomma solitamente serve per proteggere quella in metallo una volta che i bastoncini sono riposti nello zaino. Inoltre la punta in gomma può tornare utile anche in caso di allenamento su strada o per l’uso su strada o su superfici in cemento.

Diverse categorie di bastoncini da trekking

Multiuso 

Sono adatti a diversi tipi di terreno, realizzati in resistente alluminio. Li puoi usare anche come bastoncini trail running.

Ammortizzanti

Alcuni bastoncini da passeggio hanno la proprietà di assorbire gli shock e le vibrazioni causate dai passi sul terreno, ed è un aspetto molto utile soprattutto nelle discese e nei percorsi impervi.

Da alpinismo

Le racchette da trekking di questo tipo sono realizzatr in carbonio e sono adatte per i percorsi più impegnativi.

Compatti

Sono i bastoncini pieghevoli, comodi perché si possono facilmente riporre nello zaino quando desideriamo farne a meno.


Domande frequenti

Vale la pena acquistare i bastoncini da trekking?

Sì, vale la pena portarsi del peso in più nello zaino. Secondo ricerche scientifiche, i bastoncini da trekking aiutano a ridurre, distribuendolo, il carico subito dal nostro corpo. Questa è indubbiamente una buona notizia per tutte quelle persone che hanno in passato avuto problemi alle anche o alle ginocchia, e per coloro che sono soliti andare a camminare con uno zaino pesante.

Si può usare un unico bastoncino da trekking?

I bastoncini da trekking si usano quasi esclusivamente entrambi. Esiste anche un altro articolo, il cosiddetto “bastone de hiking”, che consiste appunto in un unico bastone. Molti hikers preferiscono la coppia di bastoncini da trekking al singolo bastone, poiché sicuramente è la soluzione che dà più benefici.

️ I bastoncini da trekking sono adatti per passeggiare?

I bastoncini da trekking ti aiutano a mantenere la postura corretta, specialmente nella parte alta della schiena, e ti aiutano a rafforzare i muscoli proprio in quella parte del corpo. Sono utili perché liberano dal carico la parte lombare della schiena, le anche e le ginocchia, e questo è estremamente utile se si hanno problemi di artrite o alla colonna vertebrale. Camminare con i bastoncini  può avere un effetto benefico anche sul tuo umore.

Quale misura di bastoncini da trekking dovrei scegliere?

Se sei più alto di 1.80 m. scegli un bastone da hiking o dei bastoncini da trekking che siano lunghi almeno 130 centimetri. Se la tua altezza è inferiore al 1.80 m. potrai usare comunque dei bastoncini regolabili fino al punto adatto a te.