Come allargare le scarpe da trekking

Hai comprato un paio di scarpe da montagna che ti sembravano perfette ma alla prima uscita ti sei accorto che non sono quello che ti aspettavi.

Le senti un po’ strette in punta, la pianta del piede non è completamente a suo agio e quando muovi l’alluce avverti che la tomaia è veramente troppo vicina..

Vorresti cambiarle, ma ormai le hai indossate.

Tranquillo, non  tutto è perduto.

Di quanto spazio in più hai bisogno?

Con questi suggerimenti scopri come allargare le scarpe da trekking e renderle perfette per la tua prossima escursione.

1. Metodi per allargare le scarpe da trekking

Come allargare le scarpe da trekking

Allargare le scarpe da trekking è un modo semplice per renderle più comode e per consentire ai piedi di muoversi più facilmente. 

È indubbiamente una pratica da non sottovalutare se le indossi nelle tue lunghe escursioni, non solo per incrementare il livello di comfort, ma anche per evitare che possano insorgere vesciche, dolorosi taglietti e disagi in varie parti degli arti inferiori.

Anche se uno scarponcino ben costruito dovrebbe adattarsi perfettamente alla conformazione dei tuoi piedi, a volte si ha bisogno di un po’ di aiuto extra per ottenere una vestibilità personalizzata. 

I vari metodi che ti illustriamo qui di seguito possono essere utilizzati con le calzature di diverso tipo e materiale.

Indossare le scarpe

Indossare-le-scarpe

Uno dei sistemi classici per allargare le scarpe è quello di indossarle e camminare un po’ per la casa, al posto delle pantofole.

Così facendo, lo sfregamento fra la pelle dei piedi e la scarpa genera calore e umidità, rendendo il materiale più morbido. E questo favorisce l’allargamento. 

Come fare:

Si consiglia di indossarle per circa un quarto d’ora al giorno per almeno una settimana.

Per rendere l’effetto ancora più efficace puoi mettere un foglio di giornale in punta mentre le indossi.

Anche l’inserimento di una soletta rigida di un numero in più può aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. Questa soluzione favorisce anche la creazione di una migliore forma e struttura.

Freddo

L’azione del freddo contribuisce a ridurre la tensione del materiale quando le scarpe sono nuove.

Come fare:

Metti dei cubetti di ghiacci in un sacchetto di plastica e posizionali dentro la scarpa. 

Lasciali alcuni minuti, quindi rimuovili. Ripeti questa operazione tutti i giorni, per una settimana o più, se necessario.

Calore

Il modo più semplice per allargare le scarpe è quello riscaldarle leggermente. Lo puoi fare in vari modi.

  • Asciugacapelli
Asciugacapelli
Asciugacapelli

Come fare:

Imposta la temperatura dell’apparecchio a un livello basso e dirigi il flusso d’aria all’interno della scarpa.

Muovi il dispositivo in senso rotatorio per circa un minuto.

Quando la calzatura si è riscaldata, infila molto delicatamente al suo interno una palla di carta o un sacchetto di plastica. 

Avvolgi un asciugamano intorno alla calzatura, imposta il phon a una temperatura media e avvicina il flusso d’aria alla tomaia.

Dopo circa due minuti, togli l’asciugamano e la palla di carta e lascia raffreddare. Ripeti l’operazione più volte fino a quando non otterrai il risultato desiderato.

Questo metodo è ideale per le scarpe per camminata in montagna in tessuto (anche per le tue scarpe da jogging!) e in cuoio.

  • Calorifero

Come fare:

Metti le scarpe sotto un calorifero acceso, per qualche ora. 

  • Immersione in acqua calda

Come fare:

Riempi una bacinella di acqua calda, immergi le scarpe per circa mezz’ora. Quindi rimuovile e asciugale con cura.

In alternativa, puoi versare dell’acqua calda in un sacchetto di plastica e inserire quindi le scarpe, immergendole fino alla punta.

Lasciale così per alcune ore.

Trascorso questo tempio, rimuovi l’acqua, indossa le scarpe e avvolgile con la borsa umida per circa un’ora. 

Falle quindi asciugare all’aria. Puoi ripetere l’operazione fino a quando le scarpe non si sono allargate.

  • Spray di acqua calda

Questo metodo funziona meglio per le scarpe per camminare in montagna in pelle. 

Come fare:

Riempi uno spruzzatore con acqua calda e sprayzza la parte interna della scarpa. Lascia asciugare all’aria le calzature.

Puoi anche utilizzare il vapore di un apposito pulitore. Usalo però con cautela e regola il calore in modo da non danneggiare le scarpe trekking impermeabili.

Carta

Puoi utilizzare indifferentemente la carta di giornale o la carta igienica.

Come fare:

Riempi quanto più possibile la scarpa con la carta, spingendola con una certa forza fino alla punta.

Lasciale in questa posizione per alcune ore e poi togli i giornali. Ripeti l’operazione fino a quando le scarpe non si sono allargate.

Cera per scarpe

È un metodo ideale per le scarpe in pelle. 

Come fare:

Applica la cera sulla parte interna della scarpa. La cera ammorbidisce la pelle e la rende più flessibile, favorendo l’allargamento.

Dopo aver applicato la cera, lasciare asciugare le scarpe all’aria.

Allargascarpe spray

Sul mercato puoi trovare molti prodotti specifici per allargare le scarpe. Sono progettati appositamente per ammorbidire la pelle in modo che le calzature diventino più comode.

Come fare:

Applica il prodotto direttamente sulla parte più stretta delle scarpe. Lasciale asciugare all’aria prima di indossarle.

Laccio elastico

Come fare:

Fai passare un lacciolo elastico attraverso i fori di allacciature delle scarpe, tendilo al massimo e legalo dietro la caviglia. 

Utensili

  • Allargascarpe

Magari ne hai già visto uno dal tuo calzolaio. Si tratta di una struttura formata da due parti in legno o in robusta plastica, unite tra loro da un espansore girevole in metallo. Quest’ultimo è collegato a un manico a forma di gancio.

Come fare:

Inserisci lo strumento all’interno della scarpa e ruota il manico in senso orario. In questo modo l’espansore girevole allarga progressivamente le due parti in legno/metallo, che a loro volta imprimono una tensione sulla tomaia, allargandola.

Lascia l’utensile inserito anche per diversi giorni, fino a quando non ottieni l’effetto desiderato.

  • Tendiscarpe

Si compone di una forma generalmente in plastica, a cui è collegata una robusta molla lunga un paio di decimetri.

Come fare:

Posiziona la forma all’interno della scarpa, spingendo la forma in punta. Fai una leggera pressione sulla molla per inarcarla e fissala contro la parta posteriore della scarpa.

Intervento professionale

Il calzolaio può allargare le scarpe in diversi modi, a seconda del materiale con cui sono costruite e del loro design.

In genere per allargare determinate parti delle calzature utilizza degli strumenti specifici, come punte e lime.

Se sono in pelle, è anche impiegare un’apposita macchina per allargarle in modo uniforme.

Questo dispositivo è formato da una piastra di metallo e da una leva, che viene inserita all’interno della scarpa. 

Si fa quindi leva sulla piastra di metallo per ridurre la pressione esercitata sulla parte superiore della scarpa, permettendo così di allargarla.

2. Cura delle scarpe da trekking

Dopo aver allargato con cura le tue scarpe, è bene continuare a prendersene cura per far sì che si mantengano comode, utilizzo dopo utilizzo.

Come pulirle

Dopo ogni escursione, pulisci con cura gli scarponcini da trekking donna o uomo.

Rimuovi con una spazzola morbida eventuali impurità e passa una spugna appena inumidita su tutta la superficie. 

Lasciali quindi asciugare all’aria, oppure utilizza un panno in cotone o un asciugacapelli a bassa temperatura.

Come riporle

Se pensi di non utilizzare le scarpe per qualche tempo, è importante riporle in modo corretto:

  • rimuovi le stringhe
  • metti gli scarponi da trekking in una scatola sufficientemente grande da contenerle entrambe
  • assicurati di lasciare un po’ di spazio tra una scarpa e l’altra per evitare che si deformino. Invece se il contenitore è troppo grande, riempilo con una carta o una busta di plastica, in modo che le calzature non si schiaccino
  • aggiungi un foglio di carta assorbente nella scatola per evitare il ristagno di umidità nelle tue scarpe camminata
  • per eliminare gli odori sgradevoli, puoi inserire anche un sacchetto che contiene qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • chiudi la scatola con il coperchio
  • riponila in un luogo asciutto e ventilato, lontano da fonti di calore e dalla luce diretta. Evita gli ambienti umidi come la cantina o il garage

Al posto della scatola puoi utilizzare un sacchetto di stoffa, come quando riponi le normali scarpe running goretex.

3. Cosa succede se gli scarponcini sono stretti

Se fai trekking con gli scarponi da montagna tradizionali stretti, oltre ad avere difficoltà a camminare in modo corretto potrebbero insorgere…

  • vesciche
  • calli
  • tendiniti
  • lesioni ai piedi

Dopo averle allargate adeguatamente, si consiglia di indossare delle calze morbide e spesse, per ridurre la pressione sui piedi e mantenerli al caldo.


Conclusioni

Allargare un paio di scarpa da hiking troppo strette può salvare i tuoi piedi da dolorosi inconvenienti durante le escursioni.

Prima di iniziare, assicurati di avere tutto sotto mano, seguendo passo dopo passo uno dei metodi che abbiamo illustrato in questo articolo, in particolare quelli che prevedono l’impiego di una fonte di calore,

Se utilizzi uno strumento come l’allargascarpe, segui sempre le istruzioni del produttore per evitare di danneggiare le calzature.

E se ti accorgi che i tuoi tentativi sono vani, si consiglia di rivolgersi a un professionista che valuterà il metodo più adatto per donare il giusto sollievo nelle tue camminate.

Circa l'autore

Una persona che ama fare escursioni e trascorrere il tempo all'aria aperta. Ha una grande passione per il trekking in montagna e l'esplorazione di nuove aree, e non perde mai l'occasione di affrontare nuove sfide e avventure outdoor.